Anticalcare monoutenza

Il primo passo contro il calcare 

L’anticalcare monoutenza è un anticalcare che si utilizza e si applica singolarmente al dispositivo idrico che si intende preservare dal calcare. Serve infatti a proteggere gli impianti idrici dall’azione del calcare.  Un esempio di  questa tipologia di anticalcare è il filtro doccia anticalcare. Si tratta di dispositivi dalla composizione semplice e non sofisticata ma che rappresentano comunque un approccio utile  a contrastare il fenomeno del calcare. La formazione di questa insidiosa sostanza chimica è infatti inevitabilmente associata al trasporto dell’acqua e al contatto di superfici e tubature con la sua composizione chimica.

Che cos’è il calcare

Il calcare è un composto di sali minerali che viaggiano nella naturale composizione dell’acqua, quali magnesio e calcio. L’acqua si definisce calcarea o “dura” quando contiene un’alta percentuale di calcio e magnesio disciolti in essa. Ad alte temperature, questi 2 sali minerali danno luogo al carbonato di calcio, ovvero al calcare.
Si tratta di un composto chimico simile a quello delle rocce naturali.
Il calcare tende a precipitare e a depositarsi sulle rubinetterie.
Ma raggiunge anche tubi di caldaie, lavatrici ed elettrodomestici. Per questo un anticalcare monoutenza rappresenta il primo indispensabile strumento di prevenzione.
Il calcare è presente dove l’acqua passa.
Il passaggio continuo dell’acqua porta ad accumulare calcare quotidianamente.
Ciò ha come effetto nel tempo, l’ostruzione di tubi, filtri e condutture. Oltre all’effetto antiestetico, un accumulo di calcare nei nostri dispositivi idraulici crea un ostacolo al passaggio dell’acqua ostruendone il passaggio. Ciò genera un maggiore spreco di acqua e contemporaneamente  la portata del suo flusso diminuisce.

Semplice e pratico da applicare, l’anticalcare monoutenza, evita l’utilizzo di prodotti chimici inquinanti che si utilizzano spesso d’impulso nel tentativo di rimediare al danno fatto. Si tratta di prodotti che hanno un forte impatto ambientale a fronte di un risultato di minima durata. Tra l’altro gli anticalcari chimici danneggiano le tubature.  Ecco perché, se si vuole optare per una soluzione economica, è senz’altro meglio optare per un anticalcare monoutenza non invasivo ma comunque efficace.

Visualizzazione del risultato